Manet Immota

martedì, 25 agosto 2009

laquila_4 

Manet Immota (canzone d’amore per l’aquila)

 

testo di Roberto Biondi

musica di Luciano Di Giandomenico

 

Voli spietata a volte altezzosa
Regina del cielo borghese sorniona,
regina amata diruta sognata ferita lasciata riavuta
Tu che predavi selvaggia sei preda
ferita segnata colpita squassata
su nevi su ghiacci fessure di roccia
una lesione profonda ti lacera adesso
Regina d’Abruzzo! Regina d’Abruzzo!
Chi t’ha predato? Chi t’ha ferito?
madre e sorella spesso incompresa
vergine casta figlia ed amica splendida sposa.
Rimani salda! Manet immota!
Mi tendi una mano il tuo pianto
consolo lontano consolo orfano figlio
da solo ti guardo sfinita mia sposa, Sposa devota
torna ti prego manet immota.
Chi t’ha predato? Chi t’ha ferito?
donna abusata torna a volare
sposa violata riprenditi il cielo.
Ti amo mia terra anche se tremi
ti amo mia terra tu m’appartieni
ti amo mia terra nulla ti scuota
torna ti prego, Manet immota!

Cantico di Perdonanza, cantico d’amore

martedì, 18 agosto 2009

S. Maria Paganica27 agosto 2009, ore 21.00 piazzale orientale della Basilica di Collemaggio (orto botanico)L’associazione musicale Gli Archi del Cherubino, l’associazione per la musica antica Aquila Altera, l’ente musicale Società Aquilana dei concerti “B. Barattelli”, il Teatro Stabile d’Abruzzo

Presentano

 

Cantico di Perdonanza,

 

cantico d’Amore

  Cantata per musica, narrazione e proiezioni video

 

Ideazione e direzione musicale: Luciano Di Giandomenico
Libretto: Roberto Biondi
Immagini ed elaborazioni video: Tiziana Spera
Voci recitanti: Bartolomeo Giusti e Claudio Marchione
Soprano: Camilla Illeborg (altro…)